Quante volte abbiamo sentito accusare gli appassionati di tecnologia di condurre una vita troppo sedentaria? Passare ore e ore davanti al computer o giocando ai videogiochi non è mai stato sinonimo di uno stile di vita sano ed equilibrato.

Oggi, peró, le cose sono decisamente cambiate.

La tecnologia, infatti, è scesa a patti con il mondo del benessere ed ha creato un modello intrigante, interattivo e coinvolgente.

Se avete mai fatto un’esperienza in realtà virtuale, sapete già di cosa stiamo parlando: esperienze complesse, attive, che offrono stimoli fisici e mentali impegnativi e gratificanti.

Nell’immaginario collettivo la realtà virtuale è associata al mondo del gioco e del divertimento, e questi aspetti non sono certo considerati amici del benessere e di uno stile di vita sano.

I videogiochi – ci ripetono le nostre mamme – vanno usati con cautela, altrimenti fanno male. Il luogo comune vuole che queste realtà vengano considerate “statiche” e “poco stimolanti”, perché ci costringono a stare seduti sul divano, davanti a uno schermo, e ci isolano dal mondo.

Il videogioco non è più un’esperienza statica, ma ci chiama a partecipare e a immergerci completamente in ciò che ci circonda. E non attiva solo la nostra concentrazione, ma anche il nostro corpo.

Quindi un “semplice” videogioco in realtà virtuale ha dei vantaggi in termini di benessere? Sí.

Se n’è accorto l’istituto sanitario VR Health Institute, lanciato dalla San Francisco State University, che sta lavorando per trovare un metodo adatto a valutare i videogiochi sulla base della quantità di calorie che permettono di bruciare durante una sessione.

Studiando alcuni dei più popolari videogiochi in realtà virtuale in quest’ottica, sono emersi dei dati davvero molto interessanti.

keiron-bruciare-calorie-realtà-virtuale

I giochi brucia-calorie

Quanti di voi, qualche anno fa, si sono lasciati trasportare dal fenomeno Fruit Ninja? La versione in realtà virtuale richiede un tipo di attività motoria e l’attivazione di determinate fasce muscolari pari all’esercizio fisico sull’ellittica in palestra. Questo significa che, in un minuto, si bruciano tra le 4 e le 6 calorie.

Che siano videogiochi legati al mondo dello sport, o che siano giochi di ruolo o di avventura, ogni gioco in realtà virtuale ha un potenziale più o meno significativo.

Se prendiamo in considerazione i giochi di pugilato, ad esempio, in base alla quantità di calorie che consentono di bruciare, alcuni vengono paragonati al tennis, altri a delle vere e proprie sessioni di jogging. Questo significa che in mezz’ora di gioco si bruciano fino a 450 calorie!  

Persino i giochi di magia, sfruttando i movimenti delle braccia e del torace per esercitare i poteri e sferrare degli attacchi ai nemici, sono dei veri e propri esercizi fisici.

keiron-bruciare-calorie-realtà-virtuale

Divertirsi senza sensi di colpa

È evidente che lo stile di vita sano non è più tanto lontano dal mondo della tecnologia.

Se il videogioco era sinonimo di assuefazione e sedentarietà, la tecnologia ci sta dimostrando che, grazie alla realtà virtuale, dovremmo iniziare a cambiare idea. E farla cambiare alle nostre mamme.

Bruciare calorie con la realtà virtuale è un trend decisamente in ascesa.

Ma se dei semplici videogiochi – più o meno interattivi – hanno il potenziale e l’enorme beneficio di far bruciare calorie ai giocatori, cosa succede se la realtà virtuale viene applicata direttamente al mondo del fitness?

La realtà sarà pure virtuale, ma i benefici sono decisamente reali.

keiron-bruciare-calorie-realtà-virtuale